MONTEREY: UNA PERLA SUL PACIFICO
15725
post-template-default,single,single-post,postid-15725,single-format-standard,bridge-core-1.0.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

MONTEREY: UNA PERLA SUL PACIFICO

MONTEREY: UNA PERLA SUL PACIFICO

Una delle scoperte inaspettate in zona di San Francisco è stata Monterey. In realtà più o meno “in zona”, si trova a circa 2 ore di macchina da San Francisco, dobbiamo abituarci a queste distanze in America.

Ci siamo arrivati lì ​​per puro caso, nelle guide e nei blog questa città non era nemmeno menzionata, e di seguito lì c’erano pochissimi turisti. Ma c’è tantissimo da vedere!

Prima di tutto è  17-Mile Drive, una strada panoramica lungo l’oceano.

L’ingresso costa $10 per auto e poi rimanete a bocca aperta durante tutto il percorso per i panorami che si aprono. Rocce, scogliere, spiagge, viste sull’oceano, in più lussuose ville di pensionati americani, campi da golf e piccole botteghe.

Lì puoi vedere le foche stese al sole in qualsiasi punto del percorso, respirare la freschezza dell’oceano e guardare la vita da spiaggia dei californiani.

Tutti hanno una tavola da surf, un cane felice e un set da picnic.

Su una delle spiagge, abbiamo avuto la fortuna di vedere i delfini che nuotavano molto vicino alla riva, saltando fuori dall’acqua. Un vero spettacolo!

In secondo luogo, c’è il porto e il centro della cittadina. Tanti anni fa, era un villaggio dei pescatori e qui erano impegnati nella produzione di sardine in scatola. C’è ancora un edificio industriale, anche se la produzione è stata fermata nel 1973. Questo posto ha ispirato lo scrittore americano John Steinbeck, l’autore di “Canning Row“, che, tra l’altro, poi è diventato un film.

In più qui ha vissuto e lavorato Salvador Dalì, e c’è un museo dedicato a lui.

E finalmente c’è da dire che la città si trova in una piccola baia, quindi i panorami sono incredibili, e durante il tramonto sembra di stare su un altro pianeta. Sfumature di rosa e viola, su uno sfondo di sabbia gialla con i dossi verdi – tutto questo dovreste vedere con i vostri occhi.

Le foche si estendono sulle rocce vicino alla strada principale, quindi possono essere viste da qualsiasi angolazione. Una marea di locali dove puoi assaggiare una zuppa o un panino con il granchio (il loro orgoglio e prelibatezza locale) e bere un buon caffè.

Dicono che i pensionati vengano qui per godersi la vita, quindi la vita qui è calma e misurata. E molto costosa, tra l’altro. Qui non chiudono la casa a chiave e generalmente dormono tranquilli, talmente è basso il rischio dei furti e crimini.

Se volete scegliere anche voi una villetta per un felice pensionamento o semplicemente passare una bella giornata sull’oceano vi suggerisco Monterey con tutto il cuore!

No Comments

Post A Comment