Da Nevada ad Arizona
15774
post-template-default,single,single-post,postid-15774,single-format-standard,bridge-core-1.0.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

Da Nevada ad Arizona

Da Nevada ad Arizona

Come era il viaggio ad Arizona da Las Vegas, Nevada

Tutti i cartelloni sull’autostrada avvertivano che la scorta di cibo, acqua e benzina era consigliabile fare ancora in Nevada, perché poi, non appena inizierà l’Arizona, ci sarà solo un deserto intorno.

Il primo autogrill che abbiamo visto minacciava con la scritta “Last stop” e ovviamente ci siamo fermati.

Il primo problema si è posto ancora prima di iniziare: abbiamo benzina o diesel!? Sul serbatoio non c’era alcun distintivo, e non ci ricordavamo cosa ci avevano detto nell’autonoleggio.

– Ale, dove sono i documenti del servizio di noleggio, forse è indicato lì!?

-No, vabbè, non credo sia indicato, piuttosto chiediamo a qualcuno qua. Vai da quel signore.

Alla fine tutti insieme in qualche modo ci siamo arrivati che era la benzina, e abbiamo provato a riempirlo: inserire una carta, inserire l’importo, il tuo zip code… cosa!? Codice di cosa?

Andiamo dentro a chiedere. La commessa molto tranquilla e disponibile inserisce tutti i dati, mette sto zip code a caso visto che siamo stranieri, e chiede di pagare da lei. Ale dà la sua carta.

-Hai già pagato per la benzina in Nevada? Quindi qui in Arizona non posso accettarlo, c’è un’altra carta?

Questo scherzo non l’ho capito, ma va bene, torno in macchina per il mio portafoglio, rientro e vedo Ale con un pacchetto da 2 chili di nachos, 2 paninozzi e 2 caffè large – la nostra colazione dei campioni!

Paghiamo e usciamo finalmente, dopo aver perso quasi mezz’ora, e la nostra strada prometteva di essere molto lunga.

Andiamo avanti e qui inizia: un’altra stazione di servizio con la scritta “Last stop“, poi un’altra … Ottimo, avete capito? Ormai è andata e ci siamo cascati non solo noi, ma voi non ripetete i nostri errori.

L’ideale sarebbe fare la scorta in anticipo, almeno comprare l’acqua.

Oh, e quasi dimenticavo il fatto: quando arrivammo per consegnare la macchina e aprii i documenti, lì con il pennarello rosso era sottolineato il tipo di benzina e il codice postale per fare il rifornimento. Ma i discendenti dei grandi romani mica leggono le istruzioni? !

Inoltre, gli erogatori per benzina e diesel sono comunque diversi per benzina e diesel, quindi anche se si tenta di inserire un diesel in un’auto con benzina, non ci si riesce. Siamo in America, ragazzi!

Bene, ma noi continuiamo il nostro viaggio…

No Comments

Post A Comment